Come agisce il diabete?

diabete

Dopo il consumo di cibo, Il nostro corpo secerne naturalmente nel sangue un ormone chiamato insulina, che ci permette di trasformare lo zucchero (glucosio) contenuto degli alimenti in energia. Il diabete mellito è un disturbo metabolico cronico causato dall’Incapacità di produrre questo ormone.

Cause del diabete

Ciò determina la presenza di una quantità eccessiva di glucosio residuo nel sangue, che non può essere convertito in energia. L’insulina, prodotta dal pancreas, abbassa i livelli della glicemia trasformando lo zucchero in glicogeno, che si accumula nei tessuti dell’organismo (epatico, muscolare e adiposo), dove può essere degradato per la produzione energetica. L’altro ormone prodotto dai pancreas è iI glucagone, che agisce in maniera opposta: se nel sangue è presente glucosio in quantità insufficiente, stimola il rilascio ematico dello zucchero da parte del fegato, con conseguente innalzamento del livelli della glicemia. Esistono due tipi principali di diabete: il tipo uno e il tipo due.

Tipologie di diabete

A seconda del tipo di diabete, Il paziente dovrà rispettivamente assumere insulina in forma iniettabile per tutta la vita, oppure mantenere attentamente controllati i livelli della glicemia, osservando una dieta rigorosa. Il tipo uno, detto anche ‘insulina-dipendente’, é di gran lunga la forma più rara, e riguarda il 10% per cento circa di tutti i pazienti diabetici, i quali non producono insulina, e quindi devono iniettarsi la dose corretta di ormone nel circolo sanguigno. Generalmente, questa forma colpisce i pazienti in età infantile o prima del panni. Il diabete di tipo due, invece, è molto più diffuso. Questi pazienti sono detti ‘insulino-resistenti’ perché non producono insulina a sufficienza (e dunque stimolano il fegato a rilasciare nel sangue il glucosio che ha immagazzinato) oppure perché le loro cellule non reagiscono in modo corretto. Questa forma può essere controllata con la corretta alimentazione il monitoraggio della glicemia. Talvolta, è richiesta anche una terapia farmacologica. Le persone sovrappeso sono più esposte al rischio di contrarre il diabete di tipo due, perché l’accumulo di adipe a livello addominale rilascia sostanze chimiche che alterano il metabolismo.

Il pancreas e la produzione di insulina

Il pancreas é una ghiandola di forma allungata e affusolata, situata in profondità all’interno della cavità addominale, in posizione retrostante lo stomaco. Quest’organo produce non soltanto enzimi per demolire gli alimenti durante la digestione, ma anche gli ormoni insulina e glucagone, che regolano il livello della glicemia quando gli zuccheri sono presenti nel sangue in quantità eccessive o insufficienti. Dopo mangiato, quando la glicemia si innalza, l’insulina fasi che le cellule dell’organismo assorbano il carburante glucosio, facendo abbassare I livelli di zucchero nel sangue. Dopo aver fatto esercizio fisico, o quando siamo a digiuno, la glicemia è bassa e II corpo stimola il rilascio delle scorte dl glucosio immagazzinate nel fegato, per alzarla. Nei diabetici, Il pancreas non produce insulina, oppure l’organismo non riesce a utilizzarla in modo adeguato. Di conseguenza, i livelli ematici di zucchero aumentano pericolosamente, e glucosio inutilizzato si accumula nel sangue e nell’urina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *