Come crescono i peli?

Come crescono i peli

Peli e peluria sono tipici dei mammiferi: ma da che cosa sono costituiti?
I peli sono costituiti essenziaImente da cheratina, una particolare proteina. Crescono nei follicoli all’interno nel derma, uno strato epiteliale specificamente localizzato al di sotto dell’epidermide, ma al di sopra del tessuto sottocutaneo, ed esclusivamente presenterei mammiferi. Il corpo umano è quasi interamente ricoperto da peluria, occasionalmente tanto fine da risultare invisibile senza un attento esame.

La crecita dei peli

Questo tipo di formazione pilifera si chiama vello, mentre i peli più lunghi e pigmentati, chiaramente visibili, si dicono terminali o andtogeno-dipendenti,a seconda delle localizzazioni. Il rapporto tra veline peli terminali è variabile da un individuo all’altro, ed è pesantemente influenzato dal sesso. Biologicamente, i peli sono tutti molto simili: ciascuno è costituito da cuticola, corteccia e midollo, che insieme formano Io stelo, il bulbo e il follicolo. La principale differenza tra vello e peli androgeno-dipendenti o terminali è la pigmentazione, dettata dalla melanina contenuta nella corteccia, oltre allo spessore dei peli. Esistono due tipi di melanina, l’eumelanina e la feomelanina, e i livelli delle due sostanze determinano il colore delle strutture pilifere. Sebbene la pigmentazione sia primariamente assegnata su base genetica, i capelli bianchi sono il risultato della scomparsa della melanina. I peli possono raggiungere una lunghezza di anche 5,5 metri, in certi individui con spiccata tendenza alla crescita pilifera nella fase attiva. In genere, però, arrivano a una determinata misura e poi si fermano, durante una fase Intermedia che precede la caduta. La lunghezza delle varie fasi dipende dal tipo di peli: i capelli crescono per circa un anno, mentre l’accrescimento della peluria corporea è molto più breve, ma il periodo inerte prima del distacco è più lungo. l capelli sono lisci o ricci a seconda della conformazione della fibra: saranno lisci se è circolare, e ondulati o ricci se é ovale. Quanto ricci, però, dipende dalla tensione più o meno marcata della forma ovale. Peli e pelliccia nei mammiferi svolgono diverse funzioni: la più importante é la termoregolazione, insieme alla funzione sensoriale. Nel corso dell’evoluzione, gli umani hanno subito un’importante riduzione della quantità di pelo corporeo, perché hanno scoperto tecniche alternative per stare caldi. l capelli, invece, sono stati mantenuti per facilitare la termoregolazione. Non é ancora chiara la funzione della peluria residua in altre parli del corpo. La crescita dei peli è un’alternanza di fasi attive e fasi inerti: la fase di crescita, la fase di rigenerazione e la fase inerte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *