Come educare un cucciolo

Collari per cani

Come educare un cucciolo

Quando arriva un cucciolo in casa capita sempre che sconvolga un po’ tutta la famiglia, questo perché ha i suoi tempi ed un istinto che spesso non concilia con le nostre abitudini di vita e che soprattutto non è adatto ad un appartamento. Per tale motivo bisogna essere si tolleranti con il nostro nuovo amico ed accudirlo e dargli tanto affetto incondizionato, ma bisogna anche educarlo e far si che apprenda in maniera corretta e sana molte regole e comportamenti importanti.
Prima di tutto dobbiamo pensare ad acquistare diversi accessori utili all’educazione del nostro cane e che ci aiuteranno non solo ad insegnare al nostro cucciolo come comportarsi ma ci semplificheranno la vita insieme a lui.

Cosa ci serve per il nostro cane

  • Il collare: questo è uno dei primi accessori da acquistare, ne esistono di diverse tipologie e spesso si è inizialmente indecisi se prendere una pettorina o un guinzaglio per il proprio cucciolo. Comunque è consigliabile, per un cucciolo o comunque per un cane di piccola taglia, una pettorina per iniziare ad educarlo e poi dopo i sei mesi passare ad un collare per cani in vera pelle. I collari per cani in pelle o anche in cuoio sono di gran lunga più sicuri per la salute del cane rispetto ad un collare a strozzo o semi- strozzo.
  • Il guinzaglio: questo accessorio, che si scelga il collare o la pettorina, deve saper essere usato. Deve inoltre essere robusto e lungo, ma non estensibile (preferibilmente), la lunghezza del guinzaglio deve essere di almeno 1,5 – 2 metri, mentre quelli più corti sono adatti per quei cani che hanno già imparato a stare a guinzaglio.
  • I bocconcini: il cibo può servire a far capire al cane se certi suoi comportamenti sono graditi, quindi viene utilizzato come una sorta di premio, quindi ottimi nell’addestramento. Se non si vuole perdere tempo nella preparazione dei bocconcini è possibile usare pezzetti di wurstel, croccantini, biscotti … ma l’ideale sarebbe preparare personalmente bocconcini speciali per premiare il nostro cane, con cuore o fegato di bovino bolliti o pollo bollito e tagliarli a cubetti piccolissimi. In questo modo sarete sicuri che il vostro cane mangi solo cibo sano e fresco.
  • Strumenti mentali: per un cane è importante anche il tono di voce del suo padrone che può fare la differenza per fargli capire se il suo comportamento è giusto o sbagliato. Ad esempio se ubbidisce e si comporta bene potete non solo premiarlo con dei bocconcini ma anche dicendogli “bravo” con un tono rassicurante ed allegro e con le coccole. Il tono della vostra voce dovrà invece diventare più duro e freddo per fargli capire invece quando sta sbagliando. In questo modo riuscirete ad istaurare anche un rapporto più forte ed affiatato con il vostro cane.
    La cosa fondamentale è non rimproverare mai fisicamente il vostro cane, nel senso che non dovrete mai usare la forza e le percosse contro di lui, non dovrete mai maltrattarlo, anche perché potreste solo farlo soffrire senza insegnargli nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *