Come spostarsi a Londra

Come spostarsi a Londra

Spostarsi a Londra in taxi

Imparare a usare i mezzi pubblici a Londra è sicuramente il primo passo per godersi appieno la visita della capitale. Anche se divertenti, i taxi sono solo una delle tante opzioni per spostarsi e se il traffico rallenta il conto lievita in fretta, specialmente dopo le 20 quando la tariffa è più alta. Prendere l’autobus o la metropolitana, come fanno tutti i londinesi, fa risparmiare tempo e può essere divertente (e se siete in difficoltà non esitate a chiedere).
Spostarsi a Londra in taxi è possibile, naturalmente, ma può essere molto costoso. Ce ne sono di due tipi: i black cab e i minicab. i primi, anche di altri colori e non solo neri, hanno una forma particolare e sono in numero limitato; i tassisti che li guidano hanno passato il duro esame detto The Knowledge e conoscono la città come le loro tasche. Inoltre, hanno un’assicurazione completa e sono affidabili. Per prenderne uno, andate a un parcheggio dei taxi, chiamate una compagnia come Radio Taxis o Dial a Cab, oppure fate cenno per strada a quelli che hanno il segnale giallo illuminato. Le tariffe variano in base ai tempi e alle distanze, e sono più alte la sera e nei weekend. I tassisti sono tenuti a fare il percorso più diretto verso la vostra destinazione, a meno che non li istruiate diversamente. Per i reclami, è possibile chiamare il Transport for London taxi and Private Hire Directorate. Spesso i minicab sono autisti inesperti e non sono assicurati. Per legge possono essere solo chiamati per telefono e non possono essere fermati per strada (si sconsiglia di farlo). Una compagnia di minicab dobrebbe essere usata solo se consigliata da persone affidabili. Fa eccezione Lady Cambs che impiega solo tassiste donne ed è molto apprezzata dalle signore.

Spostarsi a Londra con la Tube

Transport for London, invece, gestisce la rete della Tube e gran parte delle autolinee. Per entrambi le tariffe sono calcolate in base alla suddivisione della città in nove zone concentriche. Si possono comprare biglietti singoli per ogni tratta ma il sistema più facile, veloce e conveniente è scegliere una Oyster card ricaricabile. Può essere acquistata in qualsiasi stazione della metrò/DLR versando una cauzione rimborsabile di 5 sterline. Si può caricare sia in contanti oppure con la carta di credito o bancomat presso le biglietterie, sia con carta di credito o bancomat presso le biglietterie, sia con carta di credito o bancomat alle biglietterie self service. Per pagare la propria corsa si passa la carta sui dischi gialli ai tornelli e la si ripassa all’uscita, a conclusione del viaggio. Può essere usata anche su tutti gli autobus, ma va strisciata solo quando si sale. Le tariffe della Oyster card sono decisamente più convenienti di quelle dei singoli biglietti, nonchè gran parte delle Travelcard. La Travelcard può essere usata sulla rete degli autobus e del metrò, sulla DLR e qualche linea ferroviaria. Ve ne sono di diversi tipi tra cui la one day e la one day, la one week, la weekend e la family. Tutte possono essere acquistate per una, alcune o tutte le zone. Basta poi passarla nelle obliteratrici o esibirla a richiesta. Sia le Oyster card sia le Travelcard possono essere acquistate on line prima del viaggi nel Regno Unito.

Per chi ha intenzione di soggiornare a Londra per un periodo di tempo superiore alle 3 settimane è possibile affittare in anticipo stanze a Londra, con prezzi variabili dalle 100 alle 150 sterline in base alla zona in cui si desidera alloggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *