Ischia: terme, mare e vino

Una delle mete più affascinanti e interessanti dell’Italia meridionale è quella rappresentata dall’arcipelago campano che sorge di fronte al golfo di Napoli. I nomi di Capri, Ischia, Procida sono tra i più gettonati tra i turisti italiani e stranieri, grazie al loro mix di bellezze naturali, bel clima, vegetazione ricca e spontanea, fondali cristallini e vita sociale. In particolare Ischia è famosa è affamata come meta turistica da più di 70 anni, anche se il suo clima a la sua posizione particolarmente favorevole sono note fin dall’antichità. I famosi stabilimenti termali ne hanno reso una destinazione preferita fin dal tempo dei romani, sede di antiche residenze di signori e imperatori. Le locali terme di Augusto, oggi danno nome all’omonimo hotel recensito su TripAdvisor, ma l’isola ha tanto da offrire oltre a questo.

Abitata da 40.000 e passa residenti, l’isola è divisa in sei comuni, tra i quali la stessa Ischia, divisa in realtà in due parti: Ponte e Porto. Nonostante nell’immaginario collettivo non sia famosa come Capri, è sempre piena zeppa di turisti, per cui la cosa migliore da fare è cercare una sistemazione per tempo, agendo in anticipo sulla data di prenotazione, in un periodo a bassa intensità come giugno o metà settembre. Il clima è sempre gentile.

Ischia è servita come le altre isole dai traghetti che partono dalla città di Napoli. La visita inizia quindi partendo dal Porto, il tradizionale molo di approdo caratteristico perché richiama alla memoria il classico villaggio dei pescatori della zona. Immediatamente siamo posti di fronte a delle tinte tipicamente mediterranee, si riconosce fin da subito l’impronta napoletana, nelle chiese non troppo lontane dalle sponde. La sommità di Ischia è dominata dal castello aragonese, una rocca che serviva a difendere l’isola, raggiungibile dal celebre Ponte Aragonese.

A Forio non mancano le attrattive: la chiesa di Santa Maria di Loreto presenta dei dipinti interni del Calise e dello Spigno. Il museo archeologico da un’idea dei ritrovamenti di tutta l’area archeologica romana e preistorica in generale.

La bellezza di Ischia sta nel fatto che l’intera isola è immersa nella classica atmosfera mediterranea: vitigni, oliveti la fanno da padrona. Chi ama la natura non potrà non rimanere affascinato dalla ricchezza della flora, che si osserva fin sulle pendici del monte Vico. Essendo un’isola a carattere prettamente vulcanico è fertile, fiorita, tale da regalare imperdibili occasioni per chi voglia organizzare uscite all’aperto, percorsi di trekking e semplici sessioni fotografiche.

Per il turista ci sono decine di spiagge a disposizione, la gran parte delle quali libere, con stabilimenti balneari che però non occupano l’intera superficie, perfette per giocare sulla spiaggia, sia per i più giovani che per le famiglie. Per chi ama la cucina la vacanza dev’essere fatta all’insegna delle specialità locali, tra le quali senza dubbio il vino, sia bianco, sia rosso. Da notare che nei dintorni dell’isola, per chi voglia avventurarsi in itinerari più particolareggiati si possono visitare isole come Procida e Capri, nonché l’intera costa amalfitana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *