La dieta del finocchio

La dieta del finocchioLa dieta del finocchio è un programma alimentare ipocalorico, che permette di perdere chili in eccesso in modo intelligente, andando ad agire sui vari fastidiosi disturbi che provocano pancia gonfia e qualche chilo in più. In questa guida scopriremo come beneficiare di questa dieta, utile specialmente nei casi di post stravizi alimentari.

La dieta del finocchio

Appartenente alle diete detossificanti, prevede 1300 calorie circa, è basata principalmente su un unico alimento: il finocchio, proposto nelle versioni più svariate, prevedendo un’importante riduzione di carboidrati può essere seguita al massimo per 15 giorni; considerando che in una settimana si ottengono già discreti risultati.

Il segreto, del successo, della dieta del finocchio è quello di sfruttare le diverse potenzialità di questo alimento. Il finocchio è un potente diuretico e depurativo, aiuta a contrastare la ritenzione idrica e la formazione dei gas intestinali: maggiori responsabili della pancia gonfia e dell’aumento del peso corporeo.

Inoltre è un alimento che contiene pochissime calorie (9 per 100 grammi) costituito dal 90% di acqua e sali minerali, fibre insolubili che servono a svegliare l’intestino pigro e fibre solubili che favoriscono il senso di sazietà, rallentando l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri.

La dieta del finocchio consente di dimagrire (circa 3 kg) e di depurarsi, eliminando scorie e tossine accumulate nell’organismo, senza troppi sacrifici poiché non è una dieta drastica; ricordandosi di bere un litro e mezzo o due litri d’acqua al giorno.

Programma dietetico

Lunedì

Colazione

  • Orzo, latte parzialmente scremato
  • 30 grammi di cereali
  • Un kiwi

Pranzo

  • 70 grammi di spaghetti con pomodoro fresco e basilico
  • Formaggio fresco
  • Insalata di lattuga con un finocchio

Cena

  • Bresaola e rucola
  • Un passato di finocchi e patate lesse
  • Macedonia di fragole, kiwi, mele

Come spuntino mattutino nella dieta del finocchio: uno yogurt o un frutto, a merenda una tisana drenante ai semi di finocchio o centrifugato di finocchio.

Martedì

Colazione

  • Orzo e una spremuta di pompelmo
  • 30g di cereali

Pranzo

  • 60 grammi di spaghetti alle vongole
  • Insalata di finocchi con carote

Cena

  • Minestrone di verdure
  • 120 grammi di fettina con pomodorini
  • Finocchi gratinati al forno
  • Una fetta di pane integrale

Mercoledì

Colazione

  • Orzo e latte
  • 30 grammi di cereali

Pranzo

  • 100 grammi di gnocchi di patate
  • Insalata di finocchi con sedano e carote

Cena

  • Insalata di polpo con sedano e finocchi
  • Due fette di pane integrale
  • Macedonia di frutta fresca

Con la dieta del finocchio, le pietanze vanno condite con due cucchiaini di olio extravergine di oliva a pranzo e due a cena.

Giovedì

Colazione

  • Orzo
  • Cereali
  • Spremuta di arancio

Pranzo

  • Zuppa di legumi con verdure
  • Finocchi a vapore
  • Una fetta di pane integrale

Cena

  • Una Spigola al cartoccio con pomodorini
  • Patate arrosto
  • Macedonia di mele e pere

Venerdì

Colazione

  • Latte con orzo
  • Cereali

Pranzo

  • Risotto ai funghi
  • Zucchine e finocchi grigliati
  • Una fetta di pane integrale

Cena

  • 120 grammi di pollo ai ferri
  • Finocchi e carote al pinzimonio
  • Una fetta di pane integrale

Sabato/Domenica

Colazione

  • Orzo
  • Cereali

Pranzo

  • Lasagne di verdure o pennette con pomodorini
  • 120 grammi di carne alla pizzaiola

Cena

  • 120 grammi di tacchino arrosto o pollo
  • Finocchi gratinati al forno
  • Frutta

La dieta del finocchio è un piano alimentare che tutti possono sperimentare, (consultando il proprio medico) specialmente se si è amanti di questo salutare ortaggio e se non si hanno seri problemi di colite. Per evitare di incorrere in possibili dolori addominali dovuti alla elevata quantità di fibra, nella dieta, è necessaria una corretta idratazione: bevendo frequentemente senza aspettare di avere sete.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *