La raccolta e la lavorazione del caffè

origini del caffeIl caffè è una delle bevande più conosciuto al mondo e l’Italia, in particolare, insegna al modo l’arte di preparare l’espresso, ma siamo sicuri di sapere proprio tutto sulla storia del celebre chicco profumato? Le sue origini sono poco note ma molto antiche e pare che in passato i chicchi di caffè avessero anche potenti poteri curativi.

Le origini del caffè: storia di una bevanda

Per noi italiani, esclusi quelli che sostengono di non gradirlo, il caffè è una bevanda quasi sacra. Lo si beve al mattino, a metà giornata o a fine pasto e, anche se si tratta di una bevanda conosciuta in tutto il mondo, è all’Italia che spetta il primato di aver inventato il famoso caffè espresso. Come avrete notato quando andate all’estero, infatti, se provate a chiedere un caffè in un pub o in un bistrot, quello che vi arriverà al tavolo è il classico caffè americano, mentre se volete gustare un espresso, anche se all’estero è raro trovarne di buona qualità, dovrete specificarlo al cameriere.

Questo perché, in Italia, il caffè è solo espresso, o almeno noi lo consideriamo così, mentre in tutto il mondo la bevanda che conoscono è la versione americana del caffè, quella allungata con l’acqua, per intenderci. Insomma, un’invenzione tutta italiana quella del caffè espresso, ma non quella della coltivazione del caffè. A oggi, infatti, non è ancora chiaro quali siano con esattezza le origini del caffè. Quello che si sa con certezza, però, è che questi chicchi profumati hanno sicuramente una storia molto antica.

Pensate che alcuni archeologici hanno trovato alcune testimonianze che rimandano alla pianta di caffè in documenti che risalgono al 900 d.c e che elencano tutte le proprietà benefiche dei chicchi e i loro usi in medicina. Alcune leggende, inoltre, sostengono che la scoperta del caffè si debba a un pastore di origine etiope, Kaldi, che notò preoccupato come le sue pecore risultassero un po’ troppo vivaci dopo aver ingerito alcuni chicchi di caffè. Così il pastore decise anch’esso di assaggiarle, per poi svelare al mondo l’incredibile effetto energetico dei frutti di questa pianta.

Da lì a poco le popolazioni cominciarono ad assumere le bacche di caffè e ben presto trovarono il mondo di ottenere dai chicchi la bevanda che oggi noi conosciamo con il nome di caffè. Dall’Etiopia il caffè si diffuse ben presto oltre i confini e le prime piantagioni sorsero nello Yemen, per poi diffondersi in Egitto e in Arabia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *