Maschere viso: le migliori devono lavorare in simbiosi

Le maschere viso con ingredienti naturali sono molto utili per mantenere la pelle sana, nutrita e ben idratata, e per mantenere fresco e giovane l’aspetto del volto. Ma quale scegliere? Ci sono delle maschere più indicate di altre. Dipende naturalmente da tanti fattori, come il tipo di pelle, se abbiamo delle allergie particolari e via dicendo. Ad ogni modo, vogliamo stare sul generico, dandovi qualche consiglio utile da poi valutare secondo le vostre caratteristiche, necessità e preferenze.

I fantastici 4

Si possono definire come “migliori” le maschere viso di nuova generazione, ovvero che svolgono quattro azioni molto importanti: ovvero idratano la pelle, svolgono azioni antietà, rivitalizzano i tessuti e nutrono la cute.

Sono quattro procedimenti fondamentali, e che uniti insieme formano i Fantastici 4, perché consentono alla maschera di ringiovanire, rinfrescare e illuminare la pelle della faccia, proteggendo al contempo i tessuti dallo smog (che accelera l’invecchiamento).

L’efficacia naturalmente rimane il primo criterio delle migliori maschere viso (e dovrà sempre essere così), ma essa oggi non è più l’unico perché bisogna mettere in conto anche l’esperienza, il più possibile vicina a quella di una SPA.

Le nuove maschere viso vanno infatti oltre al concetto di argilla, per essere più vicine al concetto di crema. In questo modo non induriscono, sono più fresche e soprattutto facili da applicare e rimuovere.

Idratare la pelle

Il primo step fondamentale per mantenere un volto sempre fresco e luminoso è idratare la pelle. Infatti la disidratazione del tessuto va a provocare irritazioni, screpolature, rughe e inoltre diminuisce, rallentandola, l’attività delle cellule.

Una maschera come si deve garantisce un’ottima idratazione, e disseta l’epidermide. Fondamentale è l’azione dell’acido ialuronico che da ai tessuti la giusta idratazione.

Rivitalizzare i tessuti

Le maschere devono poi tonificare i tessuti, per rivitalizzarli. In questo senso la sostanza forse migliore è l’estratto di ginseng che dà un effetto triplo: elasticizzante, antiossidante, rivitalizzante.

Azione antietà

Se volete rimanere giovani (in senso estetico) allora il vostro elisir è la bava di lumaca, che va a riempire i solchi e riduce i radicali liberi, che sono le cause dell’invecchiamento precoce. Tra gli antiossidanti migliori per le maschere viso ci sono anche l’allantoina e i già citati estratto di ginseng e acido ialuronico.

Nutrire la pelle

Naturalmente le maschere viso devono nutrire i tessuti, e per questo bisogna assicurarsi la presenza delle vitamine che aiutano le pelli affaticate piene di inquinamento, dando loro nuova vitalità. Tornando alla bava di lumaca, in essa ci sono le vitamine A, C ed E che vanno a nutrire i tessuti fino in profondità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *