Perchè imparare una lingua nuova?

Conoscere nuove lingue è importante, aiuta ad aprire la mente, a tenerla allenata e anche ad addentrarsi nel profondo nella cultura (o nelle culture) che quella lingua porta con sé. Inoltre, è facile: si può fare da soli, oppure sfruttando i servizi di centri adibiti e professionali, come ilcchieri.com. Ancora non siete convinti? Allora continuate a leggere

Perché non è mai troppo tardi

La scusa più comune di chi non si butta nell’imparare una nuova lingua è che ormai è troppo vecchio, è troppo tardi. Ma è una mentalità per niente vincente, che vi fa solo rinunciare a qualcosa che invece siete ancora capaci di fare.

Infatti la storia, il mondo sono pieni di persone che hanno raggiunto determinati e importanti traguardi pur avendo superato da molto la soglia dei 40! Non è mai troppo tardi per iniziare a fare qualsiasi cosa, l’importante è che piaccia, che ci siano forza di volontà e determinazione, nonché delle strategie d’apprendimento.

Inoltre, l’apprendimento di una nuova lingua è un vero toccasana, perché aiuta a rimanere in forma a livello cognitivo visto che bisogna memorizzare termini, regole, imparare a costruire le frasi: insomma, altro che vecchi! Qui, con le lingue, si torna giovani e ci si mantiene allenati.

Perché il tempo si trova

Chi dice che non ha tempo, sta palesemente cercando una scusa (perdonateci, ma un po’ ridicola). Ognuno di noi ha infatti tanti impegni, in una giornata di solamente 24 ore – anzi 16, visto che 8 mediamente si usano per dormire.

Quindi, quelli che riescono sono dei supereroi? Se intendete supereroe chi sa ottimizzare i tempi, allora sì. Ma in realtà è solo questione di organizzarsi perché del resto serve solamente un’oretta al giorno se non si ha fretta.

Inoltre con lo smartphone possiamo imparare ovunque, leggendo in treno o metro o autobus, ascoltando podcast alla guida e via dicendo.

Perché non è più costoso

Anche la scusa del “costa troppo” ormai non vale più, perché in nostro soccorso oggi c’è internet, che ci permette di imparare quante più lingue vogliamo in maniera gratuita. Su YouTube, per esempio, c’è tanta gente qualificata e molto brava ad insegnare le lingue.

Il web è pieno di risorse che ci consentono di andare oltre le tradizionali e costose scuole di lingue – pur sempre ottime, con personale molto preparato ma rimane il fatto che non sono proprio alla portata di tutti.

In più, sapere altre lingue può dare opportunità di lavoro a chi è disoccupato, e rilanciare la carriera di chi un lavoro ce l’ha (e quindi può portare ricchezza anche a livello di denaro). E visto che ormai tutti abbiamo una connessione internet più o meno buona, proprio non ci sono scuse…

Perché la grammatica non è tutto

Bisogna infatti togliersi di dosso questo concetto, tutto italiano, che serve conoscere alla perfezione la grammatica per comunicare una lingua. Voi riuscite a comunicare coi bambini, i quali  molto spesso non sanno ancora bene la grammatica italiana.

Ma la cosa ancora più interessante è che studiare una lingua straniera e quindi la sua grammatica, aiuta anche a migliorare la conoscenza grammatica della madrelingua – una cosa che vi diranno tutti coloro che sono laureati in lingue straniere.

Perché non possiamo sapere se non andremo mai all’estero

Concludiamo con chi dice che non serve a nulla, perché non andrà mai all’estero. È una scusa pericolosa, primo perché nessuno può prevedere il futuro quindi perché rinunciare a qualcosa solo per delle supposizioni che non si sa se siano vere o no?

E poi, in Italia, con tutti questi stranieri davvero non serve una lingua in più? Bisogna del resto anche uscire dalla mentalità di un tornaconto immediato, perché la conoscenza linguistica va oltre l’aspetto puramente pratico, ma serve ad avere meno pregiudizi con chi è “diverso” da noi e ci aiuta a capire e comprendere altre culture.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *